Roma Pride 2024, 30 anni di storia e di diritti con la voce di Annalisa

“Festeggiamo con orgoglio il trentesimo compleanno del Pride. Nel 1994 erano diecimila le persone che hanno sfilato per la prima volta nelle strade di Roma. A distanza di trent’anni, durante la scorsa edizione, abbiamo superato un milione di persone”, dichiara Mario Colamarino, presidente del Circolo Mario Mieli e portavoce del Roma Pride.

E tutto pronto per la grande Parata del Roma Pride di sabato 15 giugno. L’appuntamento e per le ore 15 a piazza della Repubblica da dove sfileranno 40 carri. Aprirail corteo il carro del Coordinamento Roma Pride, con la madrina Annalisa, seguito, fra gli altri, dal trenino di Famiglie Arcobaleno, il carro del Disability Pride, quello della Disney, del W Rome, di Cosmopolitan, Lpg Led, Pulsee, P&G, Veralab, Olimpo, Peroni, Ben & Jerry’s, di Sephora, che ospitera la cantante Big Mama e quello ultratecnologico di Muccassassina, storica serata di autofinanziamento del Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli.
E proprio il carro del Circolo Mario Mieli, l’associazione LGBTQIA+ che organizza il Pride fin dalla prima edizione del 1994, a spiccare fra tutti con il claim “MAI ZITT3 – Non ci silenzierete mai”. E la risposta alla violenta campagna di Atreju che ha messo alla berlina intellettuali, giornalisti e conduttori tv non graditi all’attuale maggioranza di Governo. Un carro insolito che, per la prima volta in 30 anni di Pride, non ededicato a una rivendicazione strettamente LGBTQIA+ ma si stringe intorno ai nostri alleati che negli anni, hanno tenuto acceso l’interesse sulle rivendicazioni e i diritti a noi negati dalle Istituzioni permettendo cosi che le istanze del movimento LGBTQIA+ non venissero silenziate.

Sul carro spiccano le sagome di Formigli, Littizzetto, Fazio, Bortone, Scurati, Gruber, Saviano e Ranucci. “Eil nostro tributo dovuto, ma soprattutto voluto, a chi in questo momento e sotto attacco per la tutela della liberta` di parola e dell’informazione” afferma Mario Colamarino, che continua: “Scenderemo tutt3 in piazza con le nostre facce, i nostri corpi e soprattutto le nostre voci. Non ci silenzieranno mai”.
Tra i main sponsor del Pride 2024 per il terzo anno consecutivo THE WALT DISNEY COMPANY ITALIA. Per le strade di Roma sfilerà un carro celebrativo dedicato a RAFFA, la docuserie Disney+, prodotta da Gabriele Immirzi e Alessandro De Rita per Fremantle Italia. Diretta da Daniele Luchetti e scritta da Cristiana Farina con Barbara Boncompagni, Carlo Altinier, Totò Coppolino e Salvo Guercio, Raffa ripercorre la straordinaria vita di una delle icone della cultura pop in tutto il mondo. Inoltre, alla poliedrica artista ieri sera, giovedì 13 giugno, è stata dedicata una serata della Pride Croisette: Fabio Canino ha interpretato una commedia in cui ci si diverte riflettendo sul mondo gay e su argomenti di attualità, un atto d’amore per Raffaella Carrà.

Continua la collaborazione tra Rock in Roma e il Roma Pride

Dopo lo strepitoso successo dello scorso anno, per la seconda volta consecutiva il festival ospiterà fino a tarda notte l’evento Rock Me Pride (Art Pop Edition), il party ufficiale del Roma Pride powered by Muccassassina, diretto artisticamente da Diego Longobardi e previsto per sabato 15 giugno all’Ippodromo delle Capannelle, con la partecipazione straordinaria di Annalisa, madrina del Roma Pride che, dopo aver sfilato alla Grande Parata, si esibirà sul palco del festival con le sue hit più celebri.
Tra gli ospiti anche BigMama, reduce dal successo di Sanremo e amatissima dalla comunità lgbt e Sarah, fresca vincitrice dell’edizione di Amici appena conclusa, che con il tormentone Sexy magica sta dominando tutte le classifiche. Presenta la serata l’attrice comica Brenda Lodigiani.

Le icone pop saranno celebrate da un super cast, top italian queen e super djs. Si alterneranno sul palco Dj Anto, Roberta Orzalesi, Valerio Lazzari, La Dia- mond, Farida Kant, Melissa Bianchini, Le Riche, La Sheeva, Raven Idoll, Aura Eternal, Skandalorsa, Jaguaro e direttamente dal Brasile la super dj Anne Louise, la missionaria del divertimento. Una festa dirompente e ribelle, sovvertitrice delle convenzioni sociali e sessuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Instagram