Primo concept album, ispirò i Beatles: 54 anni fa Freak Out! di Zappa

Un album storico, il primo ‘concept’ della storia, che ispirò addirittura Paul McCartney nella realizzazione di una delle più famose e importanti opere dei Beatles.

Sono passati 54 anni, era il 27 giugno del 1966, quando Frank Zappa e The Mothers of Invention pubblicavano il loro primo album, ‘Freak Out!‘.

Secondo doppio-album della storia del rock, preceduto solo da Blonde on Blonde di Bob Dylan, è considerato il primo concept album della storia della musica rock, precedendo Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band dei Beatles. Paul McCartney in passato haammesso di essersi ispirato proprio a Freak Out! nello scrivere Sgt. Pepper’s.

Freak Out! è il termine utilizzato per intitolare l’album, un’espressione gergale che sta ad indicare il “dar fuori di matto”, lo “sballare”, ecc. divenne molto popolare tra i giovani ed entrò definitivamente nello slang anglosassone.

Freak Out! rappresenta tutto Zappa, dall’R&B, al doo-wop, dal blues al rock, fino agli arrangiamenti orchestrali. I musicisti chiamati da Zappa sono: Ray Collins (voce), Elliot Ingber (chitarra), Roy Estrada (basso) e Jimmy Carl Black (batteria).

La casa discografica pretese la rimozione di due strofe da It Can’t Happen Here, una sezione di Help, I’m a Rock, un brano dedicato a Elvis Presley poiché secondo i dirigenti della MGM contenevano espliciti riferimenti all’uso di droga.

Sebbene il successo commerciale dell’album non fu all’epoca esaltante, a causa dei suoi contenuti bislacchi e dell’oggettiva complessità d’ascolto di brani come The Return of the Son of Monster Magnet, con il passare degli anni Freak Out! si è guadagnato la fama di vero e proprio classico underground. Inizialmente Freak Out! ebbe maggiore successo in Europa che negli Stati Uniti e influenzò molti musicisti rock britannici. L’album di Zappa fu anche una delle principali influenze dei Beatles per il loro celebre Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band.

Nel 1999 il disco è stato premiato con un Grammy Hall of Fame Award, e nel 2003 è stato classificato alla posizione numero 243 nella lista di Rolling Stone circa i “500 migliori album di sempre”.

TRACCE:

Lato 1

  1. Hungry Freaks, Daddy – 3:29
  2. I Ain’t Got No Heart – 2:30
  3. Who Are the Brain Police? – 3:22
  4. Go Cry on Somebody Else’s Shoulder (Zappa e Ray Collins) – 3:31
  5. Motherly Love – 2:45
  6. How Could I Be Such a Fool? – 2:12

Lato 2

  1. Wowie Zowie – 2:45
  2. You Didn’t Try to Call Me – 3:17
  3. Any Way the Wind Blows – 2:52
  4. I’m Not Satisfied – 2:37
  5. You’re Probably Wondering Why I’m Here – 3:37

Lato 3

  1. Trouble Every Day – 6:16
  2. Help, I’m a Rock – 8:37

Lato 4

  1. It Can’t Happen Here – 3:55
  2. The Return of the Son of Monster Magnet – 12:17

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Follow by Email
YouTube
YouTube
Instagram